GLI ESPERTI LANCIANO L’ALLARME SUI VACCINI

Gli esperti lanciano l’allarme sui rischi della vaccinazione di massa

Lettera all’editore

A cura di ONG per la salute e i consumatori

Un virologo ambientale e microbiologo leader a livello mondiale da 30 anni e coinvolto nello sviluppo di vaccini umani da 23 anni con varie importanti aziende farmaceutiche, il dottor Geert Vanden Bossche avverte che il programma di vaccinazione globale in mezzo alla pandemia globale fa più male che bene.

Esprimendo sincere preoccupazioni se la vaccinazione fosse la cosa giusta da fare contro questo coronavirus mutante super intelligente, ha dichiarato: “Se vai in guerra, assicurati di avere l’arma giusta al momento giusto contro il nemico che capisci abbastanza”.

Avverte inoltre che la vaccinazione:

  • Crea più casi asintomatici per diffondere il virus in quanto i vaccini non prevengono l’infezione e la trasmissione;
  • Sopprime semplicemente i sintomi del COVID-19 e può prevenire il ricovero e la morte. Ma a che prezzo?
  • stimola solo gli anticorpi antigene-specifici indotti artificialmente e non le cellule natural killer (NK) necessarie per neutralizzare efficacemente il coronavirus;
  • Consente agli anticorpi antigene-specifici, che potrebbero non funzionare su nuove varianti, di rimanere permanentemente e competere con, minare e persino distruggere le cellule NK guerriere capaci e leali;
  • Aiuta a creare nuove varianti e “insegna” al virus la “fuga immunitaria virale”; e
  • È una situazione di “sconfitta” pericolosa a tutti i livelli, sottolineando che affrontare il coronavirus e la pandemia deve essere basato sulla scienza.

In poche parole, se non siamo cauti, l’umanità – di fronte a una “catastrofe globale senza eguali” – subirà in modo esponenziale questo virus “imperatore”. 

Nel giugno 2020, Ken Frazier, CEO di Merck, ha implorato la necessità di comprendere meglio il coronavirus prima di affrettarsi per una soluzione rapida tramite i vaccini. (Merck è il gold standard per lo sviluppo di vaccini e aveva prodotto quattro dei sette vaccini di successo nella storia del mondo)

Merck è stata abbastanza onesta da rinunciare al suo programma di sviluppo del vaccino COVID-19 a questo virus mutante “imperatore” per concentrarsi su un trattamento o una cura.

Il direttore dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) ha affermato in un rapporto della CNN del 2 marzo che i guadagni ottenuti negli Stati Uniti, inclusa la vaccinazione con mRNA, potrebbero essere spazzati via da nuove varianti. Questo supporta l’avvertimento del dottor Bossche.

Il governo degli Stati Uniti National Institutes of Health (NIH) ha confermato che il vaccino mRNA è una forma di terapia genica, un approccio che può comportare “gravi rischi per la salute, come tossicità, infiammazione e cancro”.

Ci sono già molti casi segnalati in tutto il mondo di decessi inspiegabili e affetti da gravi effetti collaterali dopo l’assunzione del prodotto Pfizer.

Essendo costruttivi e basati sull’avvertimento rivelatore del dottor Bossche, facciamo appello al governo e alle sue agenzie competenti a:

  • Considerare urgentemente il rinvio, se necessario, del programma di vaccinazione con mRNA per ridurre veramente i danni a lungo termine;
  • Fare un’analisi onesta dei “benefici contro i rischi” per ogni vaccino acquistato sulla base delle informazioni più recenti (non è corretto raggruppare insieme questi vaccini poiché non tutti i vaccini sono uguali. NON siamo anti-vaxxer ma vaccini pro-SAFE);
  • Mantenere la promessa di NON forzare – direttamente o indirettamente – la vaccinazione, specialmente con il vaccino sperimentale a mRNA, che è una violazione del Codice di Norimberga; e
  • Considerare (dopo uno studio) l’utilizzo di vaccini più appropriati, molto più sicuri e provati e testati, come l’utilizzo della tecnologia dei virus inattivati ​​o attenuati, mentre si sceglie il momento giusto per applicare il programma di vaccinazione.

Pertanto, esortiamo il governo ad approvare immediatamente l’Ivermectin, un “farmaco miracoloso” riproposto che è facilmente disponibile, molto sicuro ed efficace nella prevenzione e nel trattamento del COVID-19 e anche a finanziare un Programma Ivermectin a basso costo.

Siamo consapevoli che l’Ivermectin rappresenta una grave minaccia finanziaria per alcune grandi aziende farmaceutiche e purtroppo. L’ivermectina viene screditata e demonizzata da persone con interessi egoistici, le cui opinioni distorte devono essere seriamente respinte.

In effetti, l’ivermectina ha già dimostrato di essere sicura da oltre 40 anni. Il governo non ha nulla da perdere approvando immediatamente l’Ivermectin in Malesia, come farmaco prescritto. Non è necessario attendere gli studi clinici poiché le persone muoiono velocemente e vengono infettate da COVID-19.

Affermiamo chiaramente che non abbiamo alcun interesse, direttamente o indirettamente, nella produzione, vendita o distribuzione di Ivermectin. – 12 marzo 2021

 

Firmatari:

  • Centro di ricerca Covid, Kuala Lumpur
  • Persatuan Pengguna Islam Malaysia (PPIM)
  • Persatuan Patriot Kebangsaan (PATRIOT)
  • Gabungan ONG Islam (RNI)

Le opinioni espresse sono esclusivamente dell’autore e non riflettono necessariamente quelle di Focus Malaysia.

Tratto da: clicca qui)

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7 − 3 =