E LA RUSSIA IN SIRIA DIMOSTRA FORZA E ORGANIZZAZIONE

In Siria i soldati di Putin mettono in campo armi, velocità di movimento e sfrontatezza mediatica.
Un'esibizione di forza che spaventa
 
Gli Stati Uniti sono sotto choc per quel che hanno visto della non prevista capacità militare dei russi in Siria.
Non si tratta soltanto delle armi nuovissime ed estremamente precise, ma anche dello stile, della velocità di movimento militare e persino della sfrontatezza mediatica del Cremlino che sfida apertamente gli americani a fornire gli obiettivi che vorrebbero bombardati e quelli che vorrebbero risparmiare.
1444976241-rere
 
Washington è rimasta interdetta e sembra che la risposta sia stata: ci stiamo lavorando, vi faremo sapere.
Vero o falso che sia, questo scambio di battute ha prodotto il suo effetto. Un dettaglio per rendere l'idea: i russi hanno portato in Siria caserme prefabbricate per migliaia di soldati e hanno allestito spettacoli serali con ballerine e comici, varietà e teatro.
Ieri il New York Times dava un quadro molto documentato dell'effetto traumatico che sta avendo sull'America la guerra di Putin in Siria.
Tutti sono colpiti da un trauma che ha un solo precedente: quello del lancio del primo satellite artificiale Sputnik il quattro ottobre del 1957.
Allora l'America pensò di aver sbagliato tutto: scuole, addestramento, università, investimenti e si sottopose a una vera autoflagellazione che poi dette come risultato il primo uomo sulla Luna.
Adesso non si tratta di andare sulla Luna ma di prendere decisioni, anche diplomatiche e di intelligence, all'altezza del nuovo oggetto sconosciuto che non è più una palla di latta del diametro di 58 centimetri in orbita nello spazio, ma una macchina militare mai vista ancora in azione con tutti i nuovi armamenti che Vladimir Putin ha tenacemente voluto anche durante la devastante crisi per il crollo del prezzo del petrolio.
Alla Casa Bianca e al Pentagono lo staff militare e operativo ha passato ore difficili da cui alla fine è scaturita la notizia di ieri: Obama ha capovolto la sua politica e ha annunciato che a ritirarsi dall'Afghanistan non ci pensa nemmeno.
I ground boots a stelle e strisce restano sul campo anche per sostenere la concorrenza russa sul campo di battaglia.
Le forze armate di Mosca, nell'immaginario americano ma anche europeo, erano finora prigioniere del cliché sovietico: milioni di soldati ingolfati in uniformi sgraziate e milioni di tonnellate di ferro in marcia spargendo miasmi e cannonate.
Ora, con l'intervento in Siria ci troviamo di fronte al primo caso di una Russia che esce fuori dai confini del vecchio impero, cosa che non succedeva dai tempi dell'Afghanistan.
La sorpresa dello schieramento e l'inaspettata velocità di programmazione hanno portato vertici e analisti a concludere che l'operazione militare in Siria doveva essere stata preparata da mesi.
In realtà le forze armate russe non sono nuove a imprese veloci e impressionanti: quando nel 1945 Stalin si decise a spazzar via l'armata giapponese in Manciuria a guerra praticamente finita per bilanciare l'effetto delle atomiche americane aveva a disposizione magnifiche truppe che avevano combattuto in Europa mentre la produzione militare industriale era al suo massimo.
Ondate di grandi aerei sbarcavano divisioni e armamenti sul campo di battaglia riforniti da una combinazione mai vista di aria e terra.
Degli ottocentomila giapponesi non rimase nulla.
Oggi la situazione è ovviamente tutt'altra e gli analisti americani notano il netto progresso russo dall'intervento in Georgia del 2008 a oggi, passando per la guerra segreta e senza mostrine in Ucraina.
In Georgia le cose non andarono totalmente lisce: Putin perse alcuni aerei e la fanteria non si dimostrò all'altezza.
Sono passati da allora sette anni e in questo periodo è cambiata radicalmente la modernizzazione oltre che il look militare russo: vedi questi soldati in televisione, e sembrano americani.
Mostrano i filmati dei loro bombardamenti e trattano gli statunitensi come cretini («Hanno la testa piena di funghi» ha detto Putin).
Le uniformi, le navi lanciamissili, i ponti di comando, tutto è mostrato come in una showroom che è anche una guerra.
Che cosa succederà quando gli americani si saranno ripresi dal trauma?
Il Pentagono è sotto accusa per aver trascurato un monitoraggio all'altezza dei cambiamenti.
La Cia è ovviamente sotto tiro anche se l'intelligence americana ha da tempo lanciato l'allarme specialmente nel centro Europa.
L'esperienza storica insegna che gli Stati Uniti hanno al loro interno un software autocorrettivo che ha funzionato nel passato ogni volta che si doveva confrontare con potenze soverchianti sul campo, come la Germania e il Giappone, ma oggi non si tratta per fortuna di combattere una guerra fra potenze, ma soltanto di capire bene quel che accade per non fare e non concedere errori.
Tratto da (CLICCA QUI)
 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

151 pensieri su “E LA RUSSIA IN SIRIA DIMOSTRA FORZA E ORGANIZZAZIONE

  1. This is very fascinating, You’re an excessively skilled blogger.

    I have joined your feed and look forward to in quest of more of your fantastic post.

    Also, I have shared your website in my social networks

  2. Someone essentially help to make seriously posts
    I’d state. This is the first time I frequented your website
    page and thus far? I amazed with the research you made
    to create this particular post incredible. Excellent job!

  3. Hi my loved one! I want to say that this article is awesome, great written and include almost all important infos.
    I would like to see extra posts like this .

  4. Appreciating the persistence you put into your site and detailed information you provide.
    It’s good to come across a blog every once in a while that isn’t the same out of date
    rehashed information. Great read! I’ve bookmarked your site and I’m including your RSS feeds to my Google account.

  5. Oh my goodness! Impressive article dude! Thanks, However I am having
    problems with your RSS. I don’t understand why I cannot subscribe to
    it. Is there anybody else getting identical RSS problems?
    Anyone that knows the answer will you kindly respond?
    Thanks!!

  6. Greetings I am so thrilled I found your site, I really found you
    by error, while I was researching on Aol for something else, Nonetheless I am here now and would just like to say thanks for a tremendous
    post and a all round enjoyable blog (I also love the theme/design),
    I don’t have time to go through it all at the minute but I have bookmarked it and also added
    in your RSS feeds, so when I have time I will be back to read
    a lot more, Please do keep up the superb jo.

  7. My partner and I stumbled over here from a different website and thought I should check things out.
    I like what I see so now i’m following you. Look forward
    to finding out about your web page repeatedly.

  8. I am really enjoying the theme/design of your site. Do you
    ever run into any internet browser compatibility problems?
    A number of my blog readers have complained about my site not
    working correctly in Explorer but looks great in Chrome.
    Do you have any solutions to help fix this issue?

  9. My relatives all the time say that I am killing my time here
    at web, however I know I am getting knowledge everyday by reading such nice articles or reviews.

  10. It’s a shame you don’t have a donate button! I’d most certainly
    donate to this superb blog! I suppose for now i’ll settle for
    bookmarking and adding your RSS feed to my Google account.
    I look forward to brand new updates and will share
    this website with my Facebook group. Talk soon!

  11. I’m not sure exactly why but this site is loading incredibly slow for me.
    Is anyone else having this issue or is it a issue on my
    end? I’ll check back later on and see if the problem still exists.

  12. I’m not sure where you are getting your information, but good topic.

    I needs to spend some time learning more or understanding more.
    Thanks for excellent information I was looking for this info for
    my mission.

  13. Today, I went to the beach front with my children. I found a sea shell and gave it
    to my 4 year old daughter and said “You can hear the ocean if you put this to your ear.” She put
    the shell to her ear and screamed. There was a hermit crab inside and it pinched her ear.

    She never wants to go back! LoL I know this is totally off topic but I had to tell someone!

  14. whoah this weblog is fantastic i really like reading your articles.
    Stay up the good work! You realize, a lot of people are hunting round for
    this info, you can help them greatly.

  15. The other day, while I was at work, my sister stole my iPad and tested to see if it can survive a twenty five foot drop, just so she
    can be a youtube sensation. My apple ipad is now destroyed and she
    has 83 views. I know this is entirely off topic but I had to share it with someone!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *