2011.06.27-UNA VERGOGNA TUTTA ITALIANA.

Spread the love

Al Sig.Sindaco del Comune, 30013 Cavallino Treporti (Ve)

Al Sig.Presidente del Governo Veneto – sede

Al Sig.Presidente del Parlamento Veneto – sede

Egr. Sig.Sindaco.

Abbiamo appreso dalla Sig.ra TOSO Laura, cittadina del Popolo Veneto, della situazione in cui si trova suo malgrado ovvero quella di vedersi a breve costretta a dover provvedere all’assistenza della sorella invalida al 100%, sebbene priva delle capacità reddituali e/o economiche sufficienti e necessarie per farvi fronte.

Codesto Comune, infatti, ed è ciò che maggiormente sconcerta, tramite i servizi sociali, avrebbe fatto sapere alla Sig.ra TOSO Laura di non poter più corrispondere la retta per il mantenimento della sorella invalida presso un’apposita struttura riabilitativa (il Fate Bene Fratelli di Venezia) a far data dal prossimo 24 luglio 2011.

Personale dei servizi sociali di codesto Comune avrebbe inoltre invitato la Sig.ra TOSO Laura a provvedere da sé all’assistenza della sorella invalida sotto la minaccia, in difetto, di una denuncia all’autorità giudiziaria italiana per abbandono di persona incapace.

Ora, pur consapevoli dei vergognosi e inauditi tagli ai trasferimenti operati dallo stato straniero italiano nei confronti degli enti locali territoriali che si trovano sul Territorio della Repubblica Veneta e dei conseguenti problemi di bilancio dei Comuni, non possiamo accettare che cittadini del Popolo Veneto in così gravi ed evidenti difficoltà vengano invitati a provvedere da sé e addirittura minacciati di denunce, quando, anche per la stessa legge italiana, è lo stesso Ente che dovrebbe sopperire e venire incontro alle difficoltà dei cittadini.

E’ auspicabile pertanto che la situazione in cui versa la Sig.ra TOSO Laura e la di lei sorella invalida, possa essere rivista e risolta da parte di codesto Comune soluzione per la quale ci si aspetta un cortese sollecito riscontro.

Come da disposizioni e prassi, si informano le Autorità di Governo in indirizzo che la Polizia Nazionale Veneta ha iscritto a ruolo il caso per i dovuti accertamenti e l’eventuale deferimento dei responsabili al giudizio di una Corte di Giustizia del Popolo Veneto.

È da ribadire inoltre che non appena sarà ripristinata la Sovranità del Popolo Veneto sulla propria Nazione, i problemi di bilancio dei Comuni della Repubblica Veneta vedranno la parola fine.

Venetia, 27 giugno 2011

WSM

Il Presidente del MLNV Sergio Bortotto

Print Friendly, PDF & Email