DIFENDERSI E’ UN DIRITTO …

… TANTO QUANTO DISCONOSCERE LE AUTORITA' E LE FORZE D’OCCUPAZIONE STRANIERE ITALIANE.
Non credete alle autorità e alle forze d'occupazione straniere italiane, che siano polizia di stato, carabinieri, finanza, polizia locale, provinciale, forestali, vigili del fuoco … e chi più ne ha più ne metta.
Quando questa gente asserisce "… non conviene sparare ai ladri, chiamate noi …" lo dicono perché temono che i Cittadini li disconoscano.12314131_10207811982765316_5036329214927397178_n
Hanno già dimostrato di non essere in grado di fare ciò che devono per la sicurezza pubblica.
La realtà è eloquente.
I Cittadini sono costretti a difendersi da soli perché la sicurezza pubblica è un totale fallimento … quale che sia il parere del famigerato ministro dell'interno italiano Angelino Alfano.
La maggior parte di questa gente, che non è certamente VENETA, teme il crollo del palcoscenico dal quale sono abituati a dirigere la sceneggiata per mantenerci buoni.
Questa gente difende solo il sistema che li mantiene e non i cittadini che dovrebbero servire.
Non crediate che siano sempre soggetti all'autorità di altri e che il pretesto e la scusante di obbedire a ordini superiori non li esime dalle loro responsabilità.
Se fra loro c'è brava gente è arrivato il momento di dimostrarlo con i fatti e non di servire un sistema corrotto e mafioso.
"SUB LEGE LIBERTAS" (sotto la legge libertà – nella legge libertà) dice il motto della polizia di stato italiana … ma quando mai.
Riflettiamo da che pulpito arriva la predica e gli indecorosi esempi di inciviltà che il sistema italia sponsorizza con i nostri soldi spacciandosi per la falsa democrazia che dimostra di essere, perché sarà sempre peggio.
NON CREDETE A QUALSIASI AUTORITA' ITALIANA, che siano partiti politici, magistrati, forze del (dis)ordine, uffici amministrativi … servono sempre lo stesso padrone, il sistema che li foraggia e chiude il cerchio sui cittadini costretti a mantenerlo.
Tutto è fine a se stesso non certo per il bene del Cittadino che non è più sovrano di nulla.
WSM
Venetia 1 dicembre 2015
Sergio Bortotto, Presidente del MLNV e del Governo Veneto Provvisorio
 

avvoltoio000 - forze ordine italiane

 

 

 

 
 
 
 
image_pdfimage_print