COMMEMORIAMO VALERIA SOLESIN …

… ma non trasformate i suoi funerali nello sgradevole e nauseante palcoscenico istituzionale italiano.

it_1_2249
 
A voi tutte, autorità d'occupazione straniere italiane.
È ripugnante la vostra ipocrisia e la vostra falsa indignazione con la quale vi mostrate qui nelle Nostre (e solo nostre) Terre Marciane servendovi di una così mesta occasione.
Non dimenticate che siete nel cuore della Serenissima Repubblica Veneta e siete ospiti sgraditi.
Siete come mosche fastidiose, scortati, protetti dalla vostra polizia e attorniati dalla schiera di servi, portaborse e lacchè senza i quali per voi qui non c’è alcun omaggio e riguardo.
Ma come mai non siete corsi ad ossequiare le vite spezzate di altri Veneti, sepolti in fretta e che sbrigativamente pretendete che si dimentichi per togliervi dall’imbarazzo di responsabilità per le quali meritereste la forca.
Voi, col vostro sistema, marcio e prepotente, corrotto fino nell’anima, pretendete di imporci un’italianità che non ci appartiene e che forzatamente ci imponete.
Voi rappresentate solo l’appannaggio della vostra inesistente unità nazionale italiana.
Ricordate … la vostra presenza è un insulto all’orgoglio della Veneta Nazione che non è non sarà mai italiana.
Continuate così.
Non ci sarà neppure bisogno di combattervi perché come ogni favola italiana che si rispetti ha sempre lo stesso epilogo … e finsero felici e contenti.
WSM
Venetia 23 novembvre 2015
Sergio Bortotto, Presidente del MLNV e del Governo Veneto Provvisorio.

VALERIA SOLESINvan_1
 
Valeria Solesin aveva 28 anni.
Veneziana, stava facendo un dottorato in sociologia alla Sorbona di Parigi.
La sera di venerdì 13 novembre u.s. era alla sala di concerti Bataclan col suo fidanzato… (continua)
 
 
image_pdfimage_print