A PROPOSITO DI RIUNIRE TUTTI I GRUPPI “VENETISTI” …

Spread the love

Riguardo all’unire i vari gruppi venetisti o a farli eventualmente convergere nel MLNV, vorrei ricordare a tutti che la maggior parte di essi sono assolutamente improvvisati e spesso capeggiati da figure di profilo molto opinabile per vari motivi.
Nella migliore delle ipotesi non hanno le effettive e necessarie conoscenze giuridiche e storiche nonché capacità intellettuali per creare dei percorsi validi, così da improvvisare delle improbabili, inefficaci, assurde e pericolose (per i malcapitati seguaci) parodie di difensori del popolo veneto, con produzione di documentazione inefficace e evidentemente inutilizzabile ai fini dello scopo, seppure patriottico, che si prefiggono.Il più delle volte gli ideatori di questi gruppi sono persone ignoranti e spesso “borderline” che non riconosceranno mai di esserlo e non accetteranno mai di imparare e di capire i loro errori, tantomeno il loro ego permetterà di dirottare o convogliare il loro lavoro ed i loro “seguaci” in un altro percorso, perdendo il “comando” e dovendo sottostare ad una nuova gestione.
Un’altra tipologia di gruppi venetisti sono quelli che fondano la loro esistenza (un po’ per ignoranza come sopra, un po’ per calcolo) sul profitto, sulla folle creazione documentale che sfornano e propinano a pagamento ai malcapitati che, oltre alla beffa di essersi fidati di pratiche giuridiche inutili e fondate sul nulla e ad aver pagato profumatamente per accedervi, subiscono SEMPRE, prima o poi, un grave danno economico e sociale, finanche il pignoramento delle loro dimore, ritrovandosi in veri e propri incubi.
Poi ci sono quei gruppi venetisti fondati sotto l’egida dello stato italiano e sicuramente sotto la sua protezione e finanziamento occulti, creati ad hoc per perpetrare il “dividi et impera” nei confronti del Popolo Veneto.
Questi sedicenti gruppi venetisti, che di Veneto non hanno nulla se non il nome, hanno il compito di dividere, di creare confusione, di operare una sistematica ed organizzata guerra contro la vera e legale autodeterminazione del popolo veneto in Republica Veneta portata avanti dall’unica realtà che rappresenta il popolo veneto in modo inequivocabile e garantito dai diritti e le prerogative sancite dal Diritto Internazionale, il MLNV.
Spesso il dividi et impera viene accompagnato anche da un salasso economico a carico dei veneti che indulgono nel dare la loro fiducia e cadere nella trappola della documentazione a pagamento che inevitabilmente, e lo sapete tutti, termina l’iter con esiti infausti, come sopra.
Quest’ultima tipologia di gruppo venetista è ovviamente la più pericolosa ed insidiosa per il nostro popolo…
Tutti questi gruppi in modi diversi fondano la loro strategia su documenti e procedure che prevedono di utilizzare i tribunali italiani e di interagire con la pubblica amministrazione italiana PERSONALMENTE, tramite avvocati italiani, ovviamente a pagamento.
In ogni caso lo spettro della collaborazione con lo stato italiano aleggia, fino a prova contraria, su ciascuno dei gruppi appartenenti a tutte le categorie sopra descritte.
Il MLNV è nato nel 2009 e successivamente al tentativo di molti di smembrarlo o di prenderne il controllo, sono nate dalle persone che avevano preso parte agli attacchi, organizzazioni che ne hanno quasi clonato il nome, per confondere il popolo veneto e rubare consensi indebitamente.
Ora ditemi come sarebbe possibile integrare un altro gruppo venetista all’interno di MLNV. il momento e il percorso in atto sono troppo delicati per poterci permettere di ritrovarci con delle altre serpi in seno, cosa più volte successa in passato come ricordato da Enrico.
A questo punto è impossibile fidarsi dei vertici di nessuno di questi gruppi e comitati, il più delle volte addirittura secretati, cosa che pregiudica gravemente la loro trasparenza.
Il rischio è troppo elevato, specialmente in un momento in cui siamo molto appetibili, data la ormai evidente riuscita e effettiva rappresentatività e solidità del MLNV, che fa gola a molte figure, da quelle che odorano un business, a quelle che lo vorrebbero smembrare per fini politici o “italiani”.
Altro fenomeno ASSOLUTAMENTE PREOCCUPANTE è il dilagare incontrollato di falsi guru che propongono e propinano inutili e pericolosi percorsi di Legale Rappresentanza o Sovranità.
Questi personaggi dal passato spesso nebuloso e privo di risultati tangibili, coadiuvati da elementi che gravitano appositamente nelle chat dei suddetti gruppi venetisti improvvisati e non, catturano il disagio e le sofferenze dei Veneti che non hanno ovviamente trovato risposte in quei gruppi, e cercano di dirottarli sui rispettivi gruppi LR con false ed inutili promesse.
Tramite questa “raccolta” organizzano incontri a pagamento a puro scopo commerciale, per spiegare le loro teorie trite e ritrite, con tanto di vendita di documenti, spesso assolutamente ridicoli.
Fondano il loro marketing sul concetto di essere umano, molto attuale e sentito, promettendo incredibili risultati garantiti dalla sua sedicente capacità di prevaricare le leggi italiane, ignorando appositamente o per incapacità il fatto certo che l’essere umano stesso non sia mai menzionato negli ordinamenti giuridici Italiano e stranieri tutti e neppure nei trattati e nel diritto internazionale, come nel caso della Dichiarazione universale dei Diritti Umani, che è un mero regolamento commerciale che regola i rapporti tra “individui” statali.
Propongono quindi di difendersi da soli, come esseri umani, all’interno del sistema giuridico italiano, i suoi tribunali, magistrati e avvocati, utilizzando il Diritto Internazionale come fonte per trovare escamotages, esponendo le persone a rischi e spese importanti senza ottenere alcun risultato.
Il diritto internazionale, per sua costituzione e regola, non può essere invocato dai singoli cittadini o esseri umani, persone, ma è uno strumento per regolamentare i rapporti tra individui statali, i quali possono semmai invocarlo per difendere o gestire i propri cittadini.
In questo preciso contesto, il MLNV, come Movimento di Liberazione Nazionale riconosciuto dal Diritto Internazionale ed il Governo Provisorio, naturale evoluzione lungo il percorso per ripalesare la Republica Veneta, hanno l’onere e la possibilità giuridica sancita a suon di norme “jus cogens” di intercedere per i propri cittadini autodeterminati, esseri umani in questo caso che possono essere protetti dal loro governo.
Le persone non vengono lasciate da sole, ma vengono aiutate a risolvere i loro problemi dal Governo Provisorio tramite gli strumenti giuridici in suo possesso, A TITOLO COMPLETAMENTE GRATUITO.
Invito quindi chi legge dal guardarsi bene dall’intraprendere pericolosi percorsi alternativi nati dal nulla o peggio da dinamiche di profitto, proposti da personaggi discutibili ed improvvisati.
Consiglio di visitare il nostro sito www.mlnv.org per iniziare a capire cosa sia e come funzioni il percorso legale per l’autodeterminazione del Popolo Veneto.
Consiglio altresì di leggere l’Ordinamento Veneto Provisorio, sensazionale lavoro di più di cento pagine che ci viene invidiato a livello internazionale e che ha posto le basi per fondare le relazioni con in nostri partners internazionali, di cui ci vantiamo. Un documento che fonda delle regole perentorie che vedono come prima ed assoluta certezza il benessere dell’essere umano ed il rispetto delle sue prerogative.
Venite GRATUITAMENTE agli incontri del MLNV, dove capirete molte cose, dove imparerete a distinguere qual’è la differenza tra difendersi da soli e fare parte di un popolo protetto dalle istituzioni del suo governo.
Riguardo le tempistiche per ripalesare la Republica Veneta, vorrei ricordare che non sarà possibile senza l’aiuto e la collaborazione di tutti, sia fattiva sia economica.
Chiedo ad ogni Veneto di impegnarsi al massimo secondo le proprie possibilità, conoscenze, attitudini.
Anche le piccole cose sono benvenute e necessarie.
In questa chat serve un continuo confronto tra di noi, servono proposte, soluzioni, iniziative.
Organizzate incontri, donate il vostro tempo.
Ricordate che l’ossatura della nazione è il popolo e che è il popolo che la deve sostenere. Il governo è solo uno strumento per permettere ciò, e non può fare tutto da solo…
Grazie.

WSM
Alberto Saraggiotto
Vice Presidente del MLNV e del GVP

Print Friendly, PDF & Email