2022.02.22 – MA DA CHE PULPITO ARRIVA LA PREDICA … E’ INACCETTABILE LA VIOLAZIONE DI SOVRANITA’ ANCHE DEI TERRITORI DELLA REPUBBLICA DI VENEZIA

Ucraina, Draghi condanna la Russia con fermezza. “Inaccettabile violazione di sovranità”

Il premier italiano approva l’applicazione delle sanzioni, “ma quando efficaci”.
E continua a privilegiare la via del dialogo.
Il Parlamento scalpita

Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, durante la cerimonia di giuramento del nuovo presidente del Consiglio di Stato, Franco Frattini, Roma, 22 febbraio 2022.  ANSA / Filippo Attili - Ufficio stampa Palazzo Chigi  +++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING +++
Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, durante la cerimonia dei giudici

PER APPROFONDIRE:

  • ARTICOLO: Ucraina, Draghi vola da Putin per fargli incontrare Zielinsky. Usa: “Invasione imminente”
  • ARTICOLO: La Cina si offre di mediare con la Nato in Ucraina: “Ma rispettate le paure della Russia”
  • ARTICOLO: Ucraina, cosa succede ora: Ue alza la voce, ma sulle sanzioni è divisa

Roma – «Voglio esprimere la mia più ferma condanna per la decisione del governo russo di riconoscere i due territori separatisti del Donbass. Si tratta di un’inaccettabile violazione della sovranità democratica e dell’integrità territoriale dell’Ucraina». Così il presidente del Consiglio Mario Draghi commenta gli ultimi sviluppi della crisi ucraina.

 «Sono in costante contatto con gli alleati per trovare una soluzione pacifica alla crisi ed evitare una guerra nel cuore dell’Europa – aggiunge il premier – La via del dialogo resta essenziale ma stiamo già definendo nell’ambito dell’Ue misure e sanzioni nei confronti della Russia».

Intanto, Putin avrebbe assicurato che la Russia proseguirà le forniture di gas ai mercati globali, mentre si attende nel pomeriggio il Consiglio Affari esteri europeo che dovrà decidere in merito alle sanzioni.

image_pdfimage_print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

14 − tre =