MARONI: “NON SI DEVE FINIRE IN GALERE PER LE PROPRIE IDEE – VENETISTI LIBERI

 


''Sono d'accordo con Salvini'', spiega il presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni, riferendosi alle dichiarazioni del segretario federale della Lega Nord Matteo Salvini, in merito alla detenzione dei 24 'venetisti', accusati, a vario titolo, di detenzione di armi da guerra, terrorismo ed eversione dell'ordine democratico.
''Ci sono stati degli errori'', ammette il presidente lombardo ma ''devono rimettere in liberta' persone che non possono essere arrestate per le loro idee''.

Tratto da (CLICCA QUI)

Print Friendly, PDF & Email