STA BATTENDO IL SUO CANCRO, DA SOLO … (E CON LA NATURA DALLA SUA PARTE)!

Spread the love

Sta battendo il suo Cancro, da solo. 
L’incredibile storia di Marco
12 gen 2014
Respiriamo Verde
Oggi vogliamo raccontarvi l’incredibile storia di Arturo Villa, in arte Marco, che ha un carcinoma epatico con metastasi ai linfonodi e che da oltre un anno si sta curando con un protocollo di sua stessa invenzione il quale prevede per lo più ben definite regole alimentari.
Nessuno sa come finirà la sua storia ma una cosa è certa: secondo la medicina Arturo dovrebbe essere già morto! 
Del resto abbiamo già sentito parlare di persone che abbiano sconfitto il cancro con la dieta o di sostanze naturali più forti dei tumori.
Ma non è così, lui sta più che bene, le ultime 3 TAC (qui invece i referti dell’oncologo: Ref 1, Ref 2, Ref 3) hanno mostrato segni di regressione e le analisi del sangue migliorano di volta in volta.
Leggi anche: Inventa un Bioscanner che Vede i Tumori: lasciato solo. 
Per chi non lo sapesse, il tipo di cancro che ha Marco è molto aggressivo. Solitamente il paziente muore pochissimi mesi dopo la diagnosi.
La storia di Arturo merita di essere capita e studiata a fondo ma nessun ricercatore si è interessato a lui. 
La medicina moderna continua a rifiutarsi di interessarsi a ogni genere di terapia che non porti forti guadagni.
Ma Marco non molla, si è messo a disposizione per chiunque voglia conoscere la sua ricerca e studiarla:
Studiatemi. 
E vedete se voi, che ne sapete più di me, riuscite a trarne qualcosa di buono per tutti.
Leggi anche: L’Italia radia Simoncini mentre negli USA si studia il Bicarbonato
Aziende, piuttosto che centri medici e specialisti… 
Chiunque nella vicenda di Arturo è ben accetto e pronto a diventare un punto di riferimento importante non solo per lui ma anche per molta parte del web attento alla sua lotta per la vita.
Purtroppo nessun dottore o centro di ricerca si pronuncia. 
Eppure mi chiedo: se la mia ricerca, ingenua rispetto ai livelli cui può giungere qualcun altro, ha generato dei risultati concreti, perché non prendere in considerazione questi dati e generane degli altri?
Parliamo ora del protocollo di sua invenzione, di cosa si tratta?
Riduzione del 50% dei cibi cotti, eliminazione della carne e dei formaggi, consumo di grandi quantità succhi verdi,.. il protocollo è visionabile per intero QUI.
Arturo ha avuto la sua diagnosi nel Gennaio 2013, secondo i dottori sarebbe dovuto morire pochi mesi dopo ma è ancora qui.
La sua cura costa solamente 600€ al mese, quella a cui ha rinunciato ne sarebbe costati 6000, ovvero oltre 70000€ annui.
Leggi anche: Una “Bevanda Miracolosa” sconfigge il Cancro
Marco ha provato a chiedere all’ASL un piccolo sussidio per affrontare la sua lotta ma non gli è stato dato un centesimo, per qusto motivo si è poi rivolto alla rete dove centinaia di persone hanno appoggiato la sua causa offrendogli anche delle donazioni.
Ci sarebbe ancora tanto da dire, ma mi fermo qui. 
Chiunque voglia approfondire può visitare il suo sito.
Riporto adesso l’estratto di un’intervista fatta ad Arturo Villa da Nicla Signorelli e riportata nel suo blog (ecco il suo articolo):

Tratto da (CLICCA QUI)

 

Print Friendly, PDF & Email