2013.08.13 – IL JOVET BRUCIA, L’INDIFFERENZA ITALIANA E LA SOLIDARIETÀ AUSTRIACA

Spread the love

Da ormai un mese i boschi del friulano bruciano. Più di 800 ettari sono andati distrutti e c'è preoccupazione per i territori vicini. L'italia si comporta come di consueto con le tragedie venete, minimizzazione, nessuna o scarsa copertura mediatica, interventi palesemente insufficienti. Infantilmente gioiosi nell'acquistare inutili cacciabombardieri, di peraltro dubbia efficenza e nulla utilità (ricordiamo che l'italia non ha MAI VINTO una guerra, nemmeno durante la sua formazione, in cui fu sconfitta a Custoza e Lissa dai Veneti), tolto forse il trastullo dei suoi generali da armata Brancaleone, gli occupanti italiani non si preoccupano dei mezzi di soccorso ed emergenza, che latitano da sempre su tutti i territori occupati (vedi Sardegna e Sicilia, annualmente piagate dagli incendi). Di ben altro calibro è invece l'Austria, che da venerdì ha inviato aerei ed elicotteri in soccorso delle popolazioni e del territorio friulano (non cacciabombardieri, aerei antincendio), un'ennesima prova di solidarietà verso il nostro Popolo per cui dobbiamo un ringraziamento. Tuttavia non è detto che i rinforzi siano sufficienti e la tensione resta alta.

TRATTO DA QUI

WSM

Venetia, 13 Agosto 2013

Davide Giaretta

Provveditore Generale del MLNV e del Governo Veneto Provvisorio

Print Friendly, PDF & Email