2013.05.03 – VIAGGIO A VIENNA ALLA CANCELLERIA FEDERALE AUSTRIACA

Spread the love
Il giorno di venerdì 3 maggio 2013, i membri del Direttivo del MLNV Rocco, Matteo , Fabrizio e Aldo, con il compito di depositare di persona plichi riservati del Governo Veneto Provvisorio del MLNV sono stati inviati presso la Cancelleria Federale Austriaca a Vienna.
Ecco un breve resoconto della missione di quel giorno.
Giorno 03.05.2013, condizioni meteorologiche avverse con pioggia lieve e nuvole sparse nel cielo, temperatura mite, né calda ne fredda, piacevole e con un leggero vento di bora in alcuni momenti.
Punto di ritrovo è stato fissato alle ore 7:00 presso il Parco Commerciale a Villorba presso l’Ufficio Sicurezza anche sede provvisoria del MLNV – Movimento di Liberazione Nazionale del Popolo Veneto.
Sul posto il Presidente del Movimento Sergio Bortotto che ha consegnato due buste indirizzate alla Cancelleria Austriaca.
Matteo, proveniente dalla provincia di Verona, dopo essere passato in una nota ridente località della provincia trevisana a prendere Fabrizio verso le ore 7:00 circa, è arrivato al punto d’incontro con la sua auto alle 7:35.
Dopo le opportune direttive da parte del Presidente con la consegna dei plichi siamo partiti alle ore 7:47 in direzione Casello di Treviso Nord imboccando l’Autostrada A27 con alla guida Matteo, io come passeggero e responsabile del diario di viaggio con annotazione spese e tabella di marcia e Fabrizio responsabile della documentazione.
Abbiamo imboccato il casello di Treviso nord alle 7:54, con direzione Conegliano per prendere il quarto delegato che ci avrebbe fatto da interprete.
Dopo aver passato il Ponte sul Fiume Piave, Sacro alla Patria Veneta, siamo usciti al casello di Conegliano alle 8:05 pagando l’importo di € 1,20.
Purtroppo nonostante la richiesta dell’attestazione di pagamento questa non è stata rilasciata.
Poche decine di metri più avanti Aldo è in attesa e manifesta subito la preoccupazione per l’orario.
Si decide comunque di proseguire imboccando nuovamente l’autostrada in direzione Portogruaro.
Il tempo è nuvoloso e non da segni di apertura al sole.
Alle ore 8:16 siamo alla barriera di Cordignano.
Pagato l’importo di € 1.70 abbiamo preso direzione Portogruaro, “capolinea” dell’autostrada A28.
Transitati per Sacile e Pordenone alle 8:34 siamo arrivati al Casello di Portogruaro, ossia inizio dell’Autostrada A4 in prossimità del Raccordo A28-A4 e abbiamo preso direzione Udine.
Alle 8:45, temendo di non arrivare in tempo, Aldo ha chiamato gli uffici della Cancelleria Federale Austriaca venendo rassicurati circa la loro disponibilità all'attesa.
Alle 8:55 siamo transitati per il bivio A4-A23 a Palmanova dove o si prosegue dritto verso Trieste o si svolta a sinistra verso Udine raggiunta dopo circa 15 e precisamente alle 9:10.
Dopo circa 1 ora di viaggio, alle ore 09.15 abbiamo effettuato la sosta all’Area di Servizio di Gemona del Friuli per una pausa caffè (offerto da Aldo) e acquistare anzitempo, il talloncino (Vignette) da posizionare sul parabrezza per usufruire della rete viaria in Austria; abbiamo quindi pagato l’importo di € 8.30.
Alle 9:22 abbiamo ripreso il viaggio in direzione Tarvisio località di confine della Repubblica Veneta con lo stato Austriaco.
Abbiamo fiancheggiato il lago di Cavazzo, proceduto verso Tolmezzo e Pontebba (da cui deriva il nome della Strada Pontebbana n° 13 che collega appunto tale località con la Capitale Venezia).
Siamo giunti alla barriera di Malborghetto alle ore 9:54 e abbiamo pagato l’importo di € 12.10 il cui scontrino questa volta è stato emesso.
Siamo ripartiti alla volta di Tarvisio, ultimo grande centro urbano della Repubblica prima del confine e raggiunto alle 10:03.
In prossimità di esso si vede ancora la vecchia dogana con ampi parcheggi riservati agli autoarticolati e mezzi pesanti per il controllo delle merci di passaggio.
E’ stata quindi imboccata la rete autostradale austriaca A2 con direzione Villach raggiunta alle 10:15.
Subito ci siamo accorti del cambiamento del paesaggio, dove tutto appare ordinato e pulito.
Passata l’interconnessione con l’autostrada per Salisburgo, dopo circa una ventina di minuti siamo transitati per Klagenfurt avviandoci verso Graz, ultimo grande centro prima della Capitale Vienna, meta della nostra missione. Alle 10:52, abbiamo sostato all’area di servizio di Rammersdorf per rifornimento gasolio e una breve pausa.
Alle ore 10.59, pagati € 50,00 per il gasolio abbiamo ripreso il viaggio e dopo essere transitati per Voelkermarkt, Wolfsberg e Mooskirchen e passata l’importante interconnessione con l’autostrada A9 verso est per Budapest, abbiamo raggiunto Graz verso mezzogiorno.
Fino ad ora, nel percorre l’A2 austriaca ci ha colpito la scarsissima presenza di mezzi pesanti, ne abbiamo notati solo uno o due; abbiamo costatato che anche i lavori in autostrada sono fatti a modo e con le opportune segnalazioni a debita distanza e che i limiti di velocità sono rispettati; l’ambiente circostante sembra armonizzarsi con l’infrastruttura e la condotta disciplinata … non c’è caos o fretta di sorta.
Alle 13:29 percorriamo il tratto finale dell’autostrada che ci porta a Vienna dove le due/tre corsie si moltiplicano in quattro/cinque e il traffico si è fatto consistente.
Qui anche il numero dei mezzi pesanti è aumentato dovuto probabilmente al concentrarsi del traffico proveniente da est e da nord/ovest, dalla Germania.
Il tragitto risulta comunque percorribile fino alla capitale Austriaca.
Alle 13:35 siamo entrati in centro a Vienna, e percorrendo uno dei ring interni, poco dopo abbiamo avuto accesso alla zona storica della capitale con palazzi maestosi dell’epoca imperiale.
IMG_7099 IMG_7102      
Alle 13.56 abbiamo parcheggiato l’auto in prossimità della Cancelleria e dopo aver avute le opportune indicazioni da un poliziotto abbiamo raggiunto l’Ufficio Protocollo.
Alle ore 14.00 in punto abbiamo così adempiuto ai nostri doveri e consegnati i plichi del MLNV e con l’aiuto di Aldo, il nostro interprete, sono stati presi contatti con una funzionaria in attesa e verosimilmente già a conoscenza dell’intercorsa corrispondenza fra la Cancelleria Federale e il Governo Veneto Provvisorio del MLNV.
L’iter si è così concluso con la restituzione delle copie timbrate per protocollazione da parte del preposto ufficio della Cancelleria Federale Austriaca.
IMG_7110IMG_7119
Abbiamo così deciso di godere della magnificenza del centro storico della capitale austriaca accarezzando l’impossibile idea, per ora, di visitare posti meravigliosi, come i vicini appartamenti imperiali della principessa Sissi.
Ovunque molte carrozze con cavalli, poca polizia se non innanzi a sedi istituzionali, molti turisti, gente serenamente a passeggio, mostre, eventi d’intrattenimento, tutte cose piacevoli che rallegrano la giornata a quell’ora apertasi con un bel sole.
Siamo entrati al Cafè Central di Vienna, un magnifico locale ricavato in un antico palazzo, con uno splendido colonnato e un’arredamento molto raffinato … al suo interno anche una pasticceria con una vetrina nella quale perdere letteralmente gli occhi.
Abbiamo pranzato gustando con il palato e lo sguardo, rapiti dalla cura dei particolati, dalla fastosità e dalla raffinatezza del luogo.
Abbiamo pagato il conto per un importo complessivo € 80.00.
IMG_7144 IMG_7126
Alle 15:35, tornati all’auto Aldo ha sostituito Matteo nella guida.
Il viaggio di ritorno è cominciato accompagnati alla nostra sinistra da un rampo del Danubio.
 IMG_7164 IMG_7161
Alle 15.55 abbiamo imboccato l’autostrada in direzione di Graz che abbiamo raggiunto dopo circa un’ora ora e mezza.
Considerato anche il minor costo del carburante alle 17:25 abbiamo deciso di effettuare rifornimento all’area di aervizio di Dobl-Kaiserwald.
Ancora una volta abbiamo apprezzato come la cura e il rispetto per l’ambiente sono importanti per questi territori.
Fatto rifornimento di gasolio per un importo complessivo di € 50.00 ci siamo anche gustati un caffè offerti da Matteo.
Alle 18:00 abbiamo ripreso il viaggio in direzione Klagenfurt che abbiamo raggiunto allo ore 18:59.
Alle ore 19.20 ci siamo lasciati alle spalle anche Villach.
A pochi chilometri dal confine si è tornati a parlare del passaggio commerciale delle merci e poi del problema della mancanza di lavoro e delle famgilie sempre più impoverite dalla situazione disastrosa … si è così pensato a questa drammatica priorità che deve darsi il Governo Veneto Provvisorio.
Alle ore 19:37 abbiamo passato il confine e con l’autostrada A23 abbiamo preso direzione Tarvisio.
Poco prima di arrivare alla barriera di Malborghetto il brutto tempo ci ha fatto rallentare la marcia e poco dopo si è scatenato un temporale.
Alle 19:57 dopo aver transitato in prossimità dei centri di Pontebba e Tolmezzo e attraversate due gallerie abbiamo preso direzione per Udine ed effettuato l’ultima sosta ad un’area di servizio.
Ci siamo rifocillati con bevande e gelato per un totale di € 8.95.
Alle 20:10 abbiamo lasciato la città di Udine alla nostra sinistra, accompagnati da un tempo calmatosi ma ancora carico di nuovle e con una pioggia che scende a tratti.
Dopo circa 20 minuti, al bivio A4-A23 abbiamo preso direzione Portogruaro e contatto telefonicamente il Presidente in attesa del nostro ritorno.
Alle 20:58, alla barriera di Portogruaro, abbiamo pagato il pedaggio per un importo di € 12.10 e preso direzione Conegliano.
Dopo essere transitati per Pordenone e Sacile siamo arrivati alla barriera di Cordinagnao, ossia la fine della tratta esente da pagamento della A28.
Alle ore 21:20 abbiamo raggiunto il casello autostradale di Conegliano e dopo aver pagato il pedaggio di € 1.70 abbiamo lasciato Aldo alla sua macchina.
Sono quindi stati consegnati a Matteo € 20.00 come rimborso per il viaggio di andata della mattina.
Alle 21:34 siamo arrivati al Casello di Treviso Nord e pagato il pedaggio di € 1.30 e poco dopo e precisamente alla 21.40 siamo tornati presso la sede provvisoria del MLNV presso l’ufficio sicurezza del Parco Commerciale Willorba dove ci attende il Presidente e il Segretario di Stato.
Dopo 1.236 km il viaggio può dichiararsi conclusa e la missione compiuta.
I documenti depositati, timbrati e vidimati in copia dalla Cancelleria Federale austriaca sono stati consegnati al Presidente.
La serata è terminata cenando in compagnia presso il Ludwigs Krone pagando un importo di € 79.00.
Nel congedarsi a Matteo sono stati resi altri € 20.00 per il viaggio di ritorno.
WSM
mercoledì 8 maggio 2013
Rocco D.F.
 
946925_10201153687548190_1872929391_n944480_10201153687868198_631478683_n
 
Print Friendly, PDF & Email