2011.05.15 – ZAIA: «LA PROTEZIONE CIVILE NON HA SOLDI, ASSICURATEVI CONTRO LE CALAMITA’ NATURALI»

L’invito del presidente della Regione: «Non sarà possibile intervenire per i danni causati dalle avversità atmosferiche»
VENEZIA
«Voglio dire a tutti i cittadini che nel fondo nazionale della Protezione Civile non ci sono più soldi e non sarà possibile intervenire a ristoro di danni che possono derivare da grandi avversità atmosferiche come trombe d’aria, grandinate e così via. Cerchiamo di correre ai ripari anche con prodotti assicurativi che, visti su larga scala, hanno anche costi contenuti». È l’invito rivolto oggi dal presidente del Veneto Luca Zaia durante il consueto punto stampa settimanale. Zaia ha ricordato di essere andato ieri nella zona di Este e Montagnana, nel Padovano, dove ha incontrato persone che hanno subito danni gravissimi a causa di una tromba d’aria. «Quelli estivi non saranno mesi facili: è nelle cronache il ripetersi di eventi eccezionali con danni anche molto gravi. Ma non ci sono più soldi e non è pensabile di illudere i cittadini con la prospettiva di interventi che non ci saranno. Valutate se ci si può assicurare, fin dove potete, fatelo», spiega. «Stiamo parlando di patrimoni personali come la casa – ha sottolineato Zaia – che è spesso il nostro bene più grande. Tutti o quasi siamo assicurati per la rottura di condotte idriche o scariche elettriche e con un investimento molto contenuto, qualche decina di euro, ci si può tutelare anche per altre calamità. Non aspettiamo che ci capiti una disgrazia; facciamolo prima».
Considerato l’articolo non potevano esimerci dal riportare alcuni commenti esposti online su il Gazzettino.it e che li trovate clicca qui :

amministrazione pubblica sprecona
Prendiamo le auto blu. Nessun governo riesce a ridurle: un ex presidente della repubblica (Scalfaro, tanto per far nomi) ne pretendeva due in quanto anche ex presidente della Camera; ancora oggi un ex-ministro di Ciampi (l’avvocato Fantozzi, sempre per far nomi) ne ha a disposizione una dotata di lampeggiatore che usa per la sua professione, non avendo ora alcuna carica politica.
Non parliamo poi di case: a Venezia un ex segretario comunale abita dopo molti anni ancora in un appartamento di servizio sul Canal Grande. Forse ne ha diritto ma sarebbe interessante saperne la ragione.
Se venissero eliminati certi privilegi l’amministrazione pubblica, a tutti i livelli, potrebbe avere i mezzi per gestire tifoni e tutto il resto.
commento inviato il 11-05-2011 alle 21:17 da robby

per “loro” i soldi ci sono sempre
Grazie per il consiglio Zaia, ma chissà perchè soldi non ce ne sono mai per i comuni mortali, per “loro” invece ce ne sono sempre di più. VERGOGNA!!!!!!ys
commento inviato il 11-05-2011 alle 20:00 da giovanna

mi raccomando andiamo tutti a votare!!!!!!!
commento inviato il 11-05-2011 alle 19:28 da quintino

“Se ci sono dei soldi, meglio usarli per stipendiare una certa Lorenza… &. C.”
commento inviato il 11-05-2011 alle 15:39 da silvaney … e i consulenti vari che si aggregano al carretto! Nonostante la crisi ce ne sono tanti … per tutte le materie!
commento inviato il 11-05-2011 alle 19:13 da Foks

La Danimarca….
…..sospende SCHENGEN..!  

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × 4 =