2012.10.09 – VIA LIBERA UFFICIALE AL MES (ESM): SIAMO UFFICIALMENTE IN DITTATURA ECONOMICA

 
pubblicata da Lord-Hatech Proarisetfocis il giorno Lunedì 8 ottobre 2012 alle ore 22.32 ·
 
LEGGERE E DIVULGARE
Oggi, 8 Ottobre 2012, inizia ufficialmente la Dittatura Economica Europea, a cui l'Italia dovrà obbedire ciecamente, grazie alla dissennata ratifica del trattato sul MES, avvenuta il 19 Luglio.
 
Esm, al via il Fondo Salvastati con il battesimo di Fitch: tripla A
Ne abbiamo scritto qui:
 
Da oggi, i 125.395.900.000 € (quasi 126 MILIARDI DI EURO) che l'Italia DEVE VERSARE A TITOLO DI CONTRIBUZIONE AL MES, diventano esigibili a tutti gli effetti, poiché ricordo che la quota di spettanza Italiana è del 17,9137% (diciamo il 18%) sui 700 miliardi totali previsti INIZIALMENTE.
 
Vale la pena di aggiungere che l'Italia, comunque siano suddivise le tranche di versamento, NON HA QUESTI SOLDI e quindi esistono solo e soltanto DUE possibilità:
  • Tagli ai servizi pubblici
  • Prelievo dalle tasche degli Italiani
Vi chiedo di INFORMARVI E DIVULGARE, affinché si sappia cosa ci aspetta.
Nessuno si prenderà la briga di dirlo chiaramente: ormai siamo soli.
La prima tranche di contribuzione per il MES va ad aggiungersi alla quota annuale di abbattimento del debito pubblico, in ottemperanza al Fiscal Compact, anch'esso ratificato dal governo italinicida in carica grazie ad un golpe finanziario.
 
Spendete del tempo per leggere e approfondire:
 
Non abbiamo ancora toccato la disperazione vera, come in Grecia, ma siamo sulla stessa strada. Arriveremo dopo solo perché la nostra economia ha maturato delle basi maggiormente solide, che nonostante tutto reggono bene, mentre quella greca era pesantemente compromessa.
Ma ci arriveremo.
Conosceremo la fame, la disperazione, la miseria. Forse allora sapremo reagire e disintegrare questo sistema ormai divorato da svariate metastasi.
Compriamo un bel panettone quest'anno, e cerchiamo di festeggiare dignitosamente il Natale… non saprei dire come sarà il Natale del 2013.
Lord Hatech
 
 
 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × tre =