2011.03.15 – GIORNO DELLA MEMORIA IN COMMEMORAZIONE DELLE VITTIME DELL’UNITA’ D’ITALIA

Il 17 marzo le associazioni “CSNNS”, “la Sicilia ai Siciliani”, “Movimento Consumatori del Sud”, “Identità Mediterranea”, “Voràs Zancle” organizzeranno una fiaccolata intitolata “Giorno della Memoria in commemorazione delle vittime dell’unità d’Italia”.
L’evento, che si svolgerà in altre piazze siciliane, partirà da piazza Cairoli alle 21 e percorrerà in maniera pacifica via Garibaldi fino a giungere a piazza Municipio.
Obiettivo della manifestazione è portare alla luce storie poco conosciute che vedono coinvolta la nostra Sicilia e fare chiarezza su alcune vicende del Risorgimento che purtroppo vengono cancellate dai libri di storia.
Ma come è avvenuta l’unita d’Italia?
Il 17 marzo 1861 fu proclamato il “Regno d’Italia” che di fatto fu l’annessione di alcuni territori al Regno di Sardegna, da notare bene che mancava ancora Roma e il Veneto che sarebbero stati annessi una decina di anni più tardi, e, soprattutto, non ci fu una nuova entità statale nata con il consenso del popolo ma un semplice cambio di denominazione dello Stato sabaudo che annetteva diversi territori e si autoproclamava “Regno d’Italia”.
Cosa ha portato al Sud questa proclamazione?
Dieci anni di guerra civile con centinaia di migliaia di morti tra il 1861 ed il 1870 detta “guerra al brigantaggio”.
Infatti lo stato piemontese è stato una dittatura feroce che ha messo a ferro e fuoco l’Italia meridionale e le isole, squartando, fucilando, seppellendo vivi i contadini poveri che scrittori salariati tentarono d’infamare col marchio di “ briganti”.
Da quel momento avvenne una spoliazione di ricchezze, una distruzione del nascente tessuto produttivo ed industriale borbonico per favorire l’affermazione dell’industria al Nord, un inasprimento feroce delle tasse.
Per avere un Paese davvero unito ci vuole una politica che crei le stesse possibilità al Nord ed al Sud, in una parola una politica di giustizia e di riequilibrio economico per diminuire le differenze invece che accentuarle.
Dove uomini e donne del Sud abbiano gli stessi diritti di quelli del Nord.
Dove un giovane laureato di Messina o di Palermo abbia, a parità di merito, le stesse possibilità di lavoro di un suo collega di Milano.
Dove per andare in treno da Messina a Roma ci si impieghi lo stesso tempo che per andare da Roma a Milano.
Un Paese dove un imprenditore al Sud abbia le stesse possibilità di un suo collega al Nord e le banche gli concedano prestiti alle stesse condizioni.
Un Sud con le stesse infrastrutture e gli stessi servizi del resto d’Italia.
Allora si che si potrà parlare di “unità”.
Commemorare i nostri caduti a nostro modo è un modo, quindi, per ricordare la Verità sull’Unità d’Italia. I libri di storia, lo sappiamo, sono scritti dai vincitori, ma sono passati ormai 150anni ed è giunta l’ora che si sappia la verità.
Indico di seguito le Piazze o il Luoghi simbolo dove verranno accese queste candele come Ricordo e Commemorazione e come una Luce di Speranza per il Futuro:
Altavilla Milicia ( PA ) – Ville Belvedere
Andria ( BT ) – Montegrosso – Piazza Sant’Isidoro
Apricena ( FG ) – Piazza antistante la villa Comunale
Assisi ( PG ) – Piazza del Comune
Auletta ( SA ) – Largo Cappelli o P.zza Giallorenzo
Bagheria ( PA ) – Piazza Matrice
Bari – Giardino Peppino Impastato, albero di Giovanni Falcone
Bronte ( CT ) – Piazzale Chiesa di San Vito
Campobello di Mazzara ( TP ) – Piazza garibaldi
Capaci ( PA ) – Piazza Matrice
Capo d’Orlando ( ME ) – Piazza Matteotti
Casarano ( LE ) – Piazza d’Elia ( vicino alla Chiesa Madre )
Casteldaccia ( PA ) – Piazza Matrice
Foggia – Piazza Italia ( Università )
Frosinone – Piazzale Europa
Lecce – Piazza San Oronzo ( nei pressi dell’anfiteatro romano )
Manfredonia ( FG ) – Piazza Duomo
Marsala ( TP ) – Piazza della Repubblica ( Piazza della Loggia)
Mazara del Vallo ( TP ) – Piazza della Repubblica ( Statua di San Vito )
Messina – FIACCOLATA con partenza alle 20,30 da Piazza Cairoli e con arrivo a Piazza Unione Europea davanti al Municipio.
Napoli – Piazza Dante
Nola ( NA ) – Piazza Duomo o L’Immacolata
Palermo – Piazza Ruggero Settimo ( Piazza Politeama )
Palermo – Piazza San Domenico
Poggio Imperiale ( FG ) – P.zza Placido Imperiale
Rocca di Capri Leone ( ME ) – Piazza Gepy Faranda
Rovereto ( TN ) – Casa
San Nicandro Garganico (FG) – Pzza IV Novembre
San Severo (FG)- P.zza Incoronazione
Sassari – Piazza del Comune
Taviano ( LE ) – Chiesa di Santa Lucia
Termini Imerese ( PA ) – Piazza Duomo
Termini Imerese ( PA ) – Stabilimento Fiat
Torino – Museo Lombroso
Trapani – Via Torrearsa ( Palazzo Cavarretta )
Vibo Marina ( VV ) – Piazza Capannina
Vibo Valentia – Piazza San Leoluca
Villabate ( PA ) – Piazza Regione
BRASILE – Rio de Janeiro – Praça (Piazza) do Lido a Copacabana
CATALOGNA – des de CATALUNYA, la meva candela solidària!
COLOMBIA – Medellin – Calle de mi Barrio
FRANCIA – NORMANDIA -Bernay (Eure) – Place de la Poste
MESSICO – Città del Messico – Distrito Federal
U.S.A. ILLINOIS – Santi Cortile, Centralia,
Ricevo inoltre segnalazioni, ma ancora senza una Piazza o Luogo preciso per quanto riguarda:
Agira ( EN ) –
Carini ( PA ) –
Floridia ( SR ) –
Giarre ( CT ) –
Leonforte ( EN ) –
Nicosia ( EN ) –
Priolo ( SR ) –
S.Flavia ( PA ) –
Terni –
Terzigno ( NA ) –
Roma – Pantheon -Giorno della Memoria in commemorazione delle vittime dell’unità d’Italia
 
tratto da: clicca qui
Print Friendly, PDF & Email