2011.03.18 – 60.000 MORTI BORBONICI PER L’UNITA’ D’ITALIA…CONOSCERE LA VERITA’ PRIMA DI FESTEGGIARE.

A tutti coloro, i quali ben conoscendo le ragioni storiche che portarono all'unificazione, che per ragioni di interesse e di cieco nazionalismo, accettano falsamente di festeggiarlo, auguro che la data dei festeggiamenti sia per loro il primo di tanti giorni maledetti della loro vita.
Mi sento di doverlo fare, per i 60.000 morti borbonici massacrati nel campo di concentramento Sabaudo di Finestrelle, per gli stupri contro donne e bambine, le esecuzioni sommarie, le confische arbitrarie, i furti delle risorse ad uno stato sovrano, per avere definito il movimento partigiano del sud " brigantaggio", e per avere costretto un popolo che non conosceva l'emigrazione ad abbandonare la loro terra a milioni per le Americhe a seguito della depredazione.
Non ultimo, per avere infangato il nome della nostra terra ( Regno di Sardegna) legandolo ai crimini di una banda di assassini quali si dimostrarono i Savoia.
Uno stato che non ha l'onestà di ammettere che l'unità è stata possibile solo attraverso il versamento del sangue di innocenti, e ha causa di indicibili ingiustizie che si trascinano fino ad oggi, non è uno stato che si può considerare democratico. Se poi a questo aggiungiamo che, quegli avvenimenti vuole anche festeggiarli, siamo di fronte ad uno stato nazista!
Condividete tutti i video e documenti che si trovano su internet tendenti a denunciare la verità sull'unificazione.
Non devono mai festeggiare questa vergogna!
 

tratto da: clicca qui
Print Friendly, PDF & Email