2013.12.11 – ANCORA ABUSI CONTRO CITTADINI DEL POPOLO VENETO


Ancora una volta dobbiano prendere atto dell'arroganza di talune istituzioni straniere d'occupazione che insistono a molestare Cittadini del Popolo Veneto che non riconoscono la loro autorità.
La questione, che per noi è ormai di "normale amministreazione", assume i toni del grottesco dal momento che i due militanti del MLNV, Delegati del Direttivo e Provveditori Generali presso il Governo Veneto Provvisorio, sarebbero stati querelati in ambito italiano dal ben noto DE PIERI.
Lascio ad ogni singolo indipendentista trarre le conclusioni che ritiene necessarie dall'iniziativa di tale personaggio che, non a caso, rispecchia quelle intraprese nel passato dal PALMERINI nei confronti di altri Patrioti.
Per quanto riguarda il retiterato abuso perpetrato nei confronti di Cittadini del Popolo Veneto ecco la nota inoltra alla prefettura di Treviso, alla stazione carabinieri di Volpago del Montello (Tv), alla presidenza del consiglio dei ministri italiana, all'Onu a Ginevra e New York.


Oggetto:Cittadini del Popolo Veneto MARSURA Franco e MARINI Maria.
Molestie patite da autorità d’occupazione straniere italiane.

ALLA PREFETTURA DI TREVISO
AL COMANDO STAZIONE CARABINIERI DI VOLPAGO DEL MONTELLO – TV

e per quanto a praticarsi

ALLA DIVISIONE FEDERALE INVESTIGATIVA
PROVVEDITORATO GENERALE DI POLIZIA GIUDIZIARIA
DIPARTIMENTO DI GIUSTIZIA


Immagine1È dalla giornata di ieri che i Cittadini del Popolo Veneto in oggetto indicati e residenti in località Volpago del Montello (Tv), vengono insistentemente invitati presso gli uffici della stazione carabinieri in indirizzo perché oggetto di querela da parte di terzi.
Oggi, nel ribadire l’invito telefonico un presunto militare dell’arma avrebbe addirittura tentato di intimidire la Sig.ra MARINI Maria, adducendo pretestuosamente ad eventuali conseguenze economiche e penali per l’espressa volontà nel disattendere all’invito di presentazione e minacciando addirittura l’invio di una pattuglia presso la privata abitazione.
Considerato:
– che tutti gli atti e/o provvedimenti di qualsiasi natura posti in essere da una qualsiasi autorità straniera italiana d’occupazione sono privi di qualsiasi effetto giuridico in quanto posti in essere in difetto assoluto di giurisdizione nei Territori occupati della Repubblica Veneta ed altresì in difetto assoluto di competenza, ovvero in regime di incompetenza assoluta per materia e per territorio e che per l’effetto ogni e qualsiasi atto e/o provvedimento, comunque denominato, in ogni sua fase e/o grado del procedimento, posto in essere da qualsiasi autorità e/o ente e/o società privata e/o pubblica straniera italiana è a tutti gli effetti INESISTENTE, ovvero tamquam non esset;
– che ogni autorità, governo e tribunali esistenti anche in ambito dello stato straniero italiano sono solo “de facto” e non “de jure”;
– che lo stato italiano ha sancito l’illiceità e l’illegalità della sua permanenza sui Territori della Repubblica di Venezia con il decreto legislativo 13.12.2010, n. 212, in vigore dal 16 dicembre 2010, con il quale è stato abrogato a tutti gli effetti il regio decreto 04.11.1866, n. 3300, “col quale le provincie della Venezia e di Mantova fanno parte integrante del regno d’italia”.
– che i Sigg.ri MARSURA Franco e MARINI Maria, sono Cittadini del Popolo Veneto e Delegati di questo Movimento di Liberazione Nazionale del Popolo Veneto, nonché Provveditori Generali e anche Capo Dipartimento presso il Governo Provvisorio della Repubblica Veneta (GVP) istituito dal MLNV ai sensi e per gli effetti dell’art.96.3 del Primo Protocollo di Ginevra del 1977;
– che i Sigg.ri MARSURA Franco e MARINI Maria, rispettivamente in data 3 ottobre 2013 e in data 2 novembre 2013 hanno ufficialmente dichiarato di non essere cittadini dello stato italiano e che l’imposta cittadinanza italiana non appartiene loro e non li identifica, così come unilateralmente notificato con la pubblicazione sul bollettino ufficiale del Governo Veneto Provvisorio (www.mlnv.org) ;

CHE IN CONSEGUENZA DI CIÒ
i Sigg.ri MARSURA Franco e MARINI Maria hanno rigettato e negato il consenso di essere rappresentati e governati in qualsivoglia maniera dallo stato straniero occupante, razzista e colonialista italiano e da qualsiasi autorità e/o ente e/o concessionario da esso derivante

HANNO NEGATO
il diritto allo stato italiano e a qualsiasi autorità e/o ente e/o concessionario da esso derivante
– di usare il loro nome e/o ogni loro personale attribuzione;
– di usare qualsiasi loro bene o di impedirne e/o limitarne anche parzialmente la disponibilità e l’uso per qualsivoglia ragione;
HANNO RICONOSCIUTO
il Governo Veneto Provvisorio, istituito dal MLNV ai sensi e per gli effetti dell’art.96.3 del Primo Protocollo di Ginevra del 1977, quale unica autorità legittima e legale su tutti i territori occupati della Serenissima Repubblica Veneta.

PER QUESTI MOTIVI SI ORDINA
a qualsiasi autorità d’occupazione dello stato straniero italiano e/o ente e/o concessionario da esso derivante di interrompere immediatamente l’invio e le notifiche di avvisi, citazioni, convocazioni, mandati di comparizione e di qualsivoglia altra comunicazione.
Di cessare dal dar seguito in qualsivoglia maniera a qualsiasi atto, procedimento e azione intrapresa nei loro confronti, o dei loro prossimi congiunti e/o in conseguenza di essi anche nei confronti dei loro beni personali anche se condivisi;
Di cessare immediatamente qualsiasi eventuale impedimento e/o limitazione anche parziale del loro diritto al completo godimento dei diritti umani, civili e politici, specialmente rispetto alla loro integrità personale, alla loro libertà e ad ogni loro legittima e naturale espressione;

Lo stato straniero occupante italiano e/o qualsiasi autorità, ente e/o concessionario da esso derivante non può esercitare alcun potere e autorità nei confronti dei Sigg.ri MARSURA Franco e MARINI Maria ed ogni eventuale pretesa legalmente dimostrabile deve essere avanzata e inoltrata con rispetto e formalità a questo Governo Provvisorio della Repubblica Veneta per il mezzo della Segreteria di Stato che si determinerà in merito.
La presente comunicazione è inviata alla prefettura italiana a Treviso quale rappresentanza del governo straniero occupante italiano e ha valore di notifica per tutti gli altri enti e/o concessionari da esso derivante.

WSM
Venetia, mercoledì 11 dicembre 2013
Il Presidente del MLNV e del Governo Veneto Provvisorio
Sergio Bortotto

Print Friendly, PDF & Email