2013.06.27 – E IL GIORNALETTO “LA TRIBUNA DI TREVISO” CONTINUA CON L’INFORMAZIONE SPAZZATURA.

Spread the love

(ma questi da chi sono andati a scuola per scrivere certe castronerie?)1365012119151
Ci risiamo, puntuale ecco l'articoletto del giornalucolo a firma del ben noto "f.d.w." (non si preoccupi, nonostante le iniziali il personaggio è gia iscritto a ruolo giudiziario) che a pag.18 tenta di copiare dal sito del MLNV (www.mlnv.org) la notizia del controllo operato dalla guardia di finanza italiana al locale "VIVAVOCE" di Maserada sul Piave (Tv).
Come al solito, questo giornalista prezzolato e al soldo del regime italiano, asserisce falsamente che Loris Zanatta, titolore del locale e Provveditore Generale presso il Governo Provvisorio Veneto istituito dal MLNV ai sensi e per gli effetti dell'art.96.3 del Primo Protocollo di Ginevra, si sarebbe dichiarato "venetista".
Chissà quale mente contorta e anche poco avveduta dell’ortografia della stessa lingua italiana ha coniato il termine "venetista", abitualmente riutilizzato dall’informazione spazzatura per la paura di indicare con dovizia e correttezza il termine Patrioti o Indipendentisti.
Un breve e inappropriato cenno al contestato difetto assoluto di giurisdizione che è stato ampiamente e legalmente contestato alla guardia di finanza straniera italiana anche dal sito del MLNV e alla cui obiezione lo stesso comandante della compagnia di Treviso della gdf dimostra di non essere in grado di ribattere con una ben che minima dimostrazione di legittimità della sua presenza sui Territori della Serenissima Repubblica Veneta.
Ma ben conosciamo quest’italia, bugiarda e abituata a ritenere i propri cittadini alla stregua di sudditi ignoranti e illetterati.
Innanzi allo sfacelo istituzionale, allo sgretolarsi dell’etica politica e del forzato declino della nostra civiltà alla quale si contrappone una forzata e imposta visione distorta dei valori che da sempre hanno caratterizzato il Popolo Veneto, la sua cultura, le sue tradizioni, i suoi usi e costumi, queste miserabili bugie confermano le parole pronunciate da Pio XII nel 1952 quando asserì che “…si sta avvicinando il tempo dei falsi profeti… inganneranno facilmente i puri di cuore, perché si presenteranno nelle vesti di uomini di grandi capacità e di grande cuore, invece saranno politici corrotti e scienziati senza scrupoli…” e “…non vediamo un futuro roseo… soprattutto la classe politica di domani avrà molti problemi… Porterà il Paese alla rovina… E farà una fine ingloriosa, lasciando ampi margini per il ritorno di una dittatura…” e ancora disse un giorno il Pontefice “ …Anche l'Italia sarà presa nel vortice della corruzione…La democrazia finirà per diventare un paravento… per nascondere malefatte di ogni genere. Uomini disonesti, guidati da Satana, saliranno nei posti più alti della politica. Inganneranno il popolo e rovineranno l'economia… Arriverà un tempo in cui non esisterà Paese senza scandali; senza una storia vergognosa…Il decadimento politico porterà inevitabilmente al decadimento morale… Arriverà un tempo in cui la corruzione sarà legge di vita”.
Purtroppo questi tempi sono arrivati e spetta a tutto noi liberarci di questa maledizione, di questo cancro che è l’italia così come ce la vogliono imporre.
Ricordiamoci che Noi Veneti non siamo mai diventati italiani e abbiamo il diritto di tornare liberi e sovrani su tutte le Terre della nostra Amata Serenissima Patria, la Repubblica Veneta.
WSM
Venetia, giovedì 27 giugno 2013
Sergio Bortotto, Presidente del MLNV e del Governo Veneto Provvisorio.
vedi anche comunicato del 18.06.2013 (CLICCA QUI)

2013.06.27 - LA TRIBUNA DI TREVISO - ARTICOLO SU CONTROLLO GDF AT VIVAVOCE DI LORIS ZANATTA

 

Print Friendly, PDF & Email