DENUNCIA ALLA CORTE INTERNAZIONALE DI GIUSTIZIA E ALL’ASSEMBLEA GENERALE DELLE NAZIONI UNITE.


Il Movimento di Liberazione Nazionale del Popolo Veneto (MLNV), per il tramite del proprio apparato istituzionale previsto dall'art.96.3 del Primo Protocollo di Ginevra del 1977, Governo Veneto Provvisorio (GVP), che gia stava predisponendo la denuncia dello stato straniero italiano alla Corte Internazionale di Giustizia per l'accanimento repressivo giudiziario per il caso "Polisia Veneta", provvederà all'integrazione della medesima con la denuncia di questi ulteriori atti di aggressione di guerra perpetrati contro il Popolo Veneto e anche contro il MLNV.

Nella fattispecie, intimerà e ordinerà alle autorità d'occupazione straniere italiane l'immediata scarcerazione di tutti gli arrestati nell'ultimo blitz di mercoledì 2 aprile 2014.
Il Governo Veneto Provvisorio chiederà l'aiuto delle Nazioni amiche del Popolo Veneto e in particolare a quei Governi degli Stati che hanno dato riscontro agli appelli del MLNV, affinché diano il necessario sostegno, appoggio e assitenza a questo Governo Veneto Provvisorio del MLNV nel percorso di autodeterminazione e liberazone intrapreso e si facciano garanti del buon esito della denuncia che sarà inoltrata all'Assemblea Generale delle Nazioni Unite.
WSM
Venetia, 3 aprile 2014
Sergio Bortotto, Presidente del MLNV e del Governo Veneto Provvisorio.
image_pdfimage_print